TECNOLOGIE E METODOLOGIE PER IL CONTRASTO ALLA DISPERSIONE SCOLASTICA E ALLA POVERTÀ EDUCATIVA

DIGITALIZZA IL TUO FUTURO! TECNOLOGIE E METODOLOGIE PER IL CONTRASTO ALLA DISPERSIONE SCOLASTICA E ALLA POVERTÀ EDUCATIVA, questo il recente Avviso dell’Assessorato alle Politiche del Lavoro e della Formazione Professionale della Regione Puglia che prevede un finanziamento straordinario per le dotazioni tecnologiche per gli studenti e gli ambienti formativi dei percorsi triennali e quadriennali di ISTRUZIONE E FORMAZIONE PROFESSIONALE.Fortemente promosso dalle Associazioni degli Organismi e Enti di Formazione Professionale pugliesi ASSOAFOP – CENFOP – FORMA proprio sulla base di una pluridecennale esperienza pedagogica e formativa che, confortata da studi e ricerche (es., lo studio condotto da Indire nel 2015 “One to one nella didattica”), ha dimostrato che nelle scuole in cui l’uso della tecnologia in materia di istruzione è diffuso ampiamente, i tassi di abbandono sono compresi tra 0% e l’8%, ben al di sotto della media italiana ed europea (nel 2020: 13,5% in Italia, ma al Sud la media schizza al 16,7% contro il 10% nell’UE).Grazie alla volontà e alla determinazione dell’Assessore prof.Sebastiano Leo, della Dirigente Servizio FP dott.ssa Anna Lobosco e della Responsabile dei percorsi Istruzione e Formazione Professionale dott.ssa Rosa Anna Squicciarini, ecco come le “buone idee” diventano una “realtà” per i giovanissimi studenti pugliesi dei percorsi triennali e quadriennali IeFP.I giovani – oggi più che mai – hanno necessità di avere stimoli, di essere sostenuti in processi di apprendimento sempre più personalizzati, di nuovi approcci pedagogici supportati dalle tecnologie ICT, di competenze trasversali ed informali, di sviluppo di career-oriented soft skills, di ambienti di apprendimento moderni e “digitali”, accoglienti. L’apprendimento come una straordinaria e positiva esperienza che stimoli la curiosità, il divertimento, la motivazione, la socializzazione e il desiderio di andare avanti nella difficile scala della “Conoscenza”. Imparano meglio e di più i giovani che non si annoiano nelle aule, soprattutto i giovanissimi con pregressi percorsi “accidentati” o ‘dispersi’ per cause sociali, economiche, individuali o legate a difficoltà di apprendimento.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: